Blogger Template by Blogcrowds

La rosa bianca

C'era una volta un uomo che riuscì ad entrare nello splendido giardino delle meraviglie, dove vi erano solo fiori.


"Benvenuto straniero" disse il vecchio custode a guardia del giardino. "Qui ci sono fiori per tutti e sono sicuro che troverai ciò che cerchi. Ma bada, potrai portarne via solo uno. Quindi scegli bene, perchè sarà tuo per la vita."

L'uomo annuì e iniziò a guardarsi intorno. Lungo il viale c'erano margherite colorate, gigli eleganti, violette profumate... senza dubbio erano tutti molto belli, ma non erano ciò che stava cercando.
"Il vecchio custode mi ha mentito. Non esiste un fiore solo per me." disse sconsolato, dopo aver cercato a lungo.

Stava per andarsene, quando la vide. Era lì, in un angolo, vicino ad un muretto caduto in rovina. Le ragnatele la stavano avvolgendo, eppure era bellissima, così candida e pura. Una rosa bianca.

"Ecco, è lei ciò che cerco!" esclamò felice.

Il vecchio custode la trapiantò in un vaso e gliela consegnò.

"Mi raccomando, prenditene cura." disse il custode.

"Si lo farò, perchè, per me, esiste solo lei." rispose l'uomo uscendo dal giardino.

I cancelli si chiusero e l'uomo fece ritorno a casa assieme alla sua nuova compagna.

1 commenti:

7 ottobre 2007 13:45  

"Si lo farò, perché, per me, esiste solo lei"
...questa è indubbiamente la frase più bella.
...e alla fine di tutto, qualcuno si accorgerà sicuramente di quella rosa bianca, tanto pura, quanto unica...

Post più recente Post più vecchio Home page