Blogger Template by Blogcrowds

Le cose che mi fanno sentire viva

Mi sento come se mi fossi risvegliata da un lungo sogno. Come se, finalmente, avessi imparato a camminare con le mie gambe. Come se, finalmente, mi fossi resa conto che posso andare avanti senza dovermi per forza appoggiare a qualcuno. E, dopo tanto, tantissimo tempo mi sento davvero viva. Sono qui, davanti al computer, e penso alle cose che mi fanno davvero ringraziare di essere al mondo. Per esempio, quando d'estate piove e posso respirare l'odore di terra bagnata. Oppure quando, d'inverno, posso ammirare un bellissimo cielo stellato. Quando vado veloce in auto e supero i 100 km/h (non vi preoccupate, non lo faccio spesso). Quando faccio qualcosa per cui sono davvero fiera di me. Quando, alla sera, prima di uscire, mi guardo allo specchio e penso che, forse, non sono proprio da buttare. Quando sento un assolo di chitarra elettrica così bello che lo ascolterei all'infinito. Quando viaggio da sola e non vedo l'ora di giungere a destinazione. Quando leggo un libro o guardo un film e piango. Quando ricevo un abbraccio dato con il cuore. Quando mi è difficile dire "Ti amo", perchè il mio cuore è così pieno d'amore che non mi escono le parole di bocca. Quando sono così felice che mi chiedo se è possibile provare così tanta felicità. Quando rido di gusto. Quando ascolto i New Echo dal vivo e mi lascio trascinare dal loro entusiasmo. Quando bacio la persona che amo. Quando mi accorgo che i miei amici ci saranno sempre per me. Quando sono in auto e canto a squarciagola perchè tanto nessuno può sentirmi. Quando sono a letto, fuori fa freddo e diluvia ed è domenica. Quando preparo una sorpresa per qualcuno e penso al suo sorriso. Quando mi lascio prendere da una canzone e ballo fino allo sfinimento. Quando mi rendo conto che qualcuno ha bisogno di me. Quando ricevo un complimento. Quando sono triste (eh, a volte mi succede) e vengo consolata. Quando rendo felice qualcuno. Quando sento un profumo da uomo che mi piace davvero moltissimo. Quando faccio una vasca con i prodotti del Lush e mi sento completamente rilassata. Quando mi accorgo che sto diventando grande e non devo dipendere da nessuno. Quando sorrido e faccio sorridere qualcuno, anche uno sconosciuto. Quando mi sento apprezzata. Quando faccio ridere gli amici. Quando scrivo un pezzo che sento particolarmente. Quando mi succedono cose che pensavo accadessero solo nei film. Quando sento che, da qualche parte, qualcuno sta aspettando solo me. Quando strimpello la mia chitarra, sperando di diventare brava al più presto. Quando mi accorgo che non è vero che sono sola. Quando condivido i miei interessi con gli amici e viceversa. Quando so di essere la migliore per chi mi ama. Quando bevo una tazza di té caldo, mentre guardo la pioggia scendere. Quando qualcuno si preoccupa per me. Quando conosco persone nuove e posso chiamarle amiche. Quando trasgredisco. Quando finisco di leggere un libro e sono davvero soddisfatta. Quando faccio una pazzia. Quando qualcuno mi dedica una canzone che sento particolarmente mia (grazie Isa!). Quando sperimento qualcosa di nuovo. Quando sorprendo qualcuno. Quando sono così triste che mi sfogo ridendo delle mie disgrazie. Quando sono sicura di me. Quando sento che ce la posso fare. Quando sono qui, davanti al pc, con la musica a tutto volume sparata nelle orecchie (si mamma, diventerò sorda) e non mi importa se mi stanno cercando (o mi hanno cercato) in duemila, perchè sono così persa nei miei pensieri che non ci sono per nessuno.

13 commenti:

7 gennaio 2008 19:25  

Passavo dal sito di Raccontioltre e ho letto un tuo pezzo, così mi sono deciso a venire a vedere se erano tutti così "densi" di emozioni..
Anch'io scrivo e vorrei essere capace di trasmettere così bene quello che si prova cm fai te..
Veramente complimenti e continua così..
Roberto

7 gennaio 2008 19:46  

Ti ringrazio tantissimo... non sai quanto mi faccia piacere! Posso sapere quale pezzo hai letto su Raccontioltre? Adesso sono curiosa...

7 gennaio 2008 20:11  

Ho letto "Natale" e un po' mi ci sono ritrovato e forse più di un po'...
Fingere un sentimento è la cosa più difficile nella vita ma spesso è la cosa che si fa, per poi ripiombare nella tristezza
Roberto

7 gennaio 2008 20:15  

Si, in effetti sarebbe meglio non fingere affatto, anche se, a volte, credo sia impossibile.
Ti ringrazio ancora tantissimo!

7 gennaio 2008 20:27  

Niente per cui ringraziare, ringrazia te stessa perchè ti esprimi così, c'è gente che pagherebbe per scrivere così..
Roberto

7 gennaio 2008 20:35  

Oddio così mi metti in imbarazzo! XD Penso ci siano persone che scrivono molto meglio di me... Comunque scrivere è la mia passione e la mia valvola di sfogo...
Hai detto che scrivi anche tu... dove posso leggere qualcosa di tuo?

7 gennaio 2008 20:41  

Io ho scritto qualche articolo sulla storia del calcio su un sito, poi ho scritto diversi racconti, tutti seminediti, cioè fatti leggere solo al lettore di fiducia, cioè mio padre, perchè nn so come scrivo o meglio penso di avere una bassa opinione della mia scrittura o di me come scrittore se meglio preferisci..
Cmq se ti va te li invio via email e m dai un parere..
Roberto

7 gennaio 2008 20:46  

Li leggerei molto volentieri! Puoi trovare il link alla mia e-mail nel mio profilo. :)

7 gennaio 2008 21:09  

Fammi sapere che ne pensi..
Roberto

10 gennaio 2008 17:50  

Francamente caro roberto mi pare che queste parole siano un pochino scontate... Ringraziare per la semplicità della vita è smielato da paura e persino abusato... Sia ben chiaro le cose semplici sono le più belle ma forse si può osannarle con un più stile... ;)

Scusate la franchezza...

10 gennaio 2008 17:56  

Beh, non era mia intenzione scrivere un capolavoro... volevo solo fare un elenco di cose che mi fanno stare bene, tutto qui. :)

16 maggio 2008 15:08  

Complimenti, continua così a suonare la chitarra, ad ascoltare vera musica e tenerti stretta gli amici veri e vedrai che sarai sempre felice :)

16 maggio 2008 15:11  

Sì, grazie, senz'altro! XD Posso sapere chi sei? :D

Post più recente Post più vecchio Home page