Blogger Template by Blogcrowds

Pensieri allo specchio

Sono qui, seduta sul marciapiedi, fuori dall'ufficio. L'orario di lavoro è finito, ma non ho nessuna voglia di tornare a casa. Ho freddo e mi stringo nel mio lungo cappotto beige che lascia intravedere solo gli stivaletti neri dal tacco a spillo. Il mio viso è ricoperto da così tanti strati di trucco che, se mi guardassi allo specchio, stenterei a riconoscermi. Non posso fare a meno di ridere se penso a quanto sono diversa, in realtà. Io, con le mie scarpe da tennis e i jeans strappati. Io, acqua e sapone. Io, allegra e mai triste. Nascosta sotto questa apparenza, la mia anima si sente in trappola. Mi sento prigioniera. Mi sento avvolta da mille catene. Più mi agito e mi ribello, più mi stringono e mi portano a fondo. Mi marchiano indelebilmente il corpo e, in fondo al cuore, so che non me ne libererò mai. Mi arrendo piegandomi alla loro volontà. Non mi importa più di cosa mi accadrà. Mi lascio andare. Frugo nella mia borsa grigia, perfettamente abbinata al completo gessato che indosso sotto al cappotto, e ne tiro fuori un pacchetto di sigarette. E' nuovo, l'ho acquistato stamattina dal tabaccaio, a qualche metro di distanza dall'ufficio. Sorrido, non ho mai fumato, ma stasera ho voglia di trasgredire, di fare qualcosa di diverso, poichè io stessa mi sento un'altra. Appoggio la sigaretta alle labbra e l'accendo. Tiro una boccata di fumo e mi diverto a rilasciarlo in questa fredda sera invernale. Mi rilasso e, improvvisamente, mi sento un po' più libera. Come bolle di sapone, i problemi che mi hanno assillato in questi mesi, sembrano sparire. E mi sento leggera, come il fumo che si sta liberando nell'aria. Mentre gioco con le chiavi della macchina, sorrido pensando che, a volte, una Diana può anche far bene.

"Tho’ I keep searching for an answer,
I never seem to find what I’m looking for
Oh Lord, I pray
You give me strength to carry on,
’cos I know what it means
To walk along the lonely street of dreams

An’ here I go again on my own
Goin’ down the only road I’ve ever known,
Like a drifter I was born to walk alone
An’ I’ve made up my mind
I ain’t wasting no more time"

*Whitesnake "Here I go again"

4 commenti:

8 gennaio 2008 00:13  

se ti consola io bevo, poco, per liberarmi da qualche cattivo pensiero..
Roberto

8 gennaio 2008 14:56  

Uh, ammetto di aver esagerato questa volta, tanto è vero che la mia collega mi ha chiesto se avevo iniziato a fumare. Quindi, forse, un chiarimento è d'obbligo. Non ho iniziato a fumare, nè mai ho fumato e non ho nessuna intenzione di farlo. Ho intitolato il pezzo "Pensieri allo specchio" proprio perchè ho scritto di me, ma al contrario. Cioè, questo è ciò che penserei e farei se fossi una persona debole e pessimista, una luna che brilla solo di luce riflessa e che ha bisogno di aggrapparsi a qualcosa o a qualcuno per andare avanti. Invece, io mi considero un sole. Non ho bisogno di qualcosa o qualcuno per brillare e sono fortemente ottimista, tanto è vero che cerco sempre il lato positivo in tutte le cose, anche le più brutte. E non mi arrendo, nè mi lascio andare... mi voglio troppo bene!

10 gennaio 2008 17:45  

Francamente, sebbene lo scritto iniziale fosse piusttosto un "classico del genere" la tua risposta in commento è infantile e immatura...
Utilizzare una figura sul marciapiede che si accende una sigaretta è davvero un must... se ne va con le chiavi della macchina... mancava che si inforcasse gli occhiali da sole ed avevi fatto tutto il cliche del genere...
Se volevi fare un racconto di te al contrario dovevi essere molto più credele cosa che non sei stata...

Considerarsi un sole è fin troppo egocentrico... prima di tutto chiediti se hai dei mondi che ti girano attorno... poi in secondis da quello che leggo dal tuo blog c'e' una contraddizione in termini colossali... dici che sei delusa e che cerchi l'amore ma al contempo affermi che staresti bene pure sola e nei tuoi scritti ci sono solo richieste e mai doveri...

Fatti un esame di coscenza e considera l'ipotesi che tu sia una bambina presuntuosa...

10 gennaio 2008 17:52  

Mi considero un sole perchè sono sempre allegra! Certo cerco l'amore perchè so di poter raggiungere la massima felicità, però cerco di essere felice anche da sola... L'immagine che volevo dare in questo racconto è di una persona debole che vuole apparire forte... Io credo di essere il contrario... almeno per come ho reagito a diverse situazioni che si sono create tempo fa...

Post più recente Post più vecchio Home page