Blogger Template by Blogcrowds

Un successo!

Come promesso, vi racconto in breve la prima puntata delle Girls don't cry...

Eravamo tesissime. Dopo i vari "Prova - Prove tecniche di trasmissione", parte la sigla: "Boys don't cry" dei The Cure. Sfumiamo la canzone e la voce della Vale augura la buonasera a tutti gli ascoltatori. Ci impaperiamo un po'... in fondo, come il tema del giorno, è la nostra prima volta ma, come dice Matilde, siamo cariche a bussooooo... Nonostante tutti gli inconvenienti tecnici (playlist che si cancellano, mp3 che non si trovano, eccetera...) piovono e-mail, commenti, messaggi su msn e sul nostro myspace. Ci sostenete, ci date consigli e tutto il vostro affetto. Inutile dire che il mio cuore si riempie di felicità, come non è mai successo. La mia ansia sparisce completamente e mi esalto di brutto, quasi fossi sotto l'effetto di una strana droga. Più si avvicina il momento in cui parlerò da quel microfono e la mia voce entrerà dentro le vostre case, più mi gaso. Saltello per lo studio e rispondo via e-mail a voi ascoltatori, ringraziandovi. Presento la canzone "La prima volta" degli F4, poi, senza alcuna paura, riesco a dedicare "Believe" dei Savatage ad una persona molto importante per me (clicca qui per ascoltare). Arrivano gli ospiti: Ale dei RedSka e Macola dei Macola e Vibronda. Grazie a loro, tutta la tensione sparisce, ci rilassiamo. Finalmente, siamo a nostro agio. La trasmissione prosegue e, dopo aver fatto pubblicità al mio maestro di chitarra che, con la Twister Band, si sarebbe esibito ieri sera e agli Ape Regina che sono in live stasera a Bologna, arriva il momento serio. Sotto le note di "Love Thing" di Joe Satriani, la mia canzone d'amore preferita, leggo uno stralcio tratto dal brano di Gabriele Nunziante, "Pensieri sparsi". Temo di non essere all'altezza, di non riuscire ad interpretarla degnamente. Però il momento è così bello che la voce mi trema dalla commozione. Sono le 21.00, la trasmissione è finita. Parte la sigla "La mia radio" di Rettore-Statuto. In studio, scoppiano le urla di gioia delle conduttrici, la birra scorre a fiumi come le telefonate degli amici/parenti e i cd demo che le band emergenti ci regalano. Mai me lo sarei immaginato, ma è stato un successo: venerdì si replica, continuate a seguirci!

0 commenti:

Post più recente Post più vecchio Home page