Blogger Template by Blogcrowds

It's too late to apologize

Grazie ancora a Pre-Testi, stamattina la mia pillola ha fatto il giro di tutti i cellulari degli iscritti al concorso (senza contare che è, ormai da un mese, tra i testi consigliati dal sito). Grazie infinite per averla scelta e grazie infinite a chi mi ha ispirata. Ecco, a questo riguardo vorrei spendere qualche parola. Non so se questa persona leggerà il mio blog e, anche leggendo, non è affatto detto che capirà (tuttavia non posso fare a meno di pensare che ci riuscirà, perché ho già pronunciato questa frase in sua presenza, anche se è stato molto indirettamente). Mi sarebbe piaciuto dirglielo di persona ma sono ben consapevole che, quel momento, è passato e di certo non tornerà. Ciò che vorrei ora più di ogni altra cosa è chiederle scusa. Anche se so che non serve a niente, perché la ferita che le ho fatto è stata così tremenda da non poter meritare alcun perdono. Mi spiace averla fatta soffrire, mi spiace averla fatta piangere e, soprattutto, mi spiace averla abbandonata quando avevo promesso che mai l'avrei fatto. Mi spiace così tanto che non c'è giorno che non pensi a lei e non mi chieda cosa sarebbe successo se fossi stata forte e avessi fatto un'altra scelta: quella di starle accanto, nonostante tutto. Invece ho peccato di egoismo, lo ammetto (alla fine, in fondo, quale uomo non lo è?). Ho anteposto i miei sentimenti ai suoi, creando così un muro di incomprensioni che ha distrutto tutto. Allora non mi rimane che restare qui, a testa bassa e occhi puntati verso terra, a mormorare "mi dispiace" all'infinito pur sapendo che lei non mi udirà, perché è troppo tardi per chiedere scusa... troppo tardi...

2 commenti:

23 settembre 2008 14:01  

Non è mai troppo tardi!!!
Ma quello che hai fatto ora è già un grande passo avanti. Brava!!!

23 settembre 2008 14:36  

Purtroppo in questo caso, sì... E' tardi, conosco bene questa persona e qualcosa mi fa pensare che non mi potrà mai perdonare... Ma forse nemmeno voglio il suo perdono, vorrei solo sapesse che mi dispiace. Mi piacerebbe sapesse che ho capito tutto (anche se ho finto di non farlo per proteggermi e, forse, questo è stato il mio più grande sbaglio) perché, alla fine, non è poi tanto diverso da me, come ha sempre sostenuto lui stesso... E vorrei che sapesse che gli voglio ancora bene, anche se so che a lui non interessa più... E adesso pretendo troppo, ma vorrei che non mi guardasse freddamente la prossima volta che ci incontreremo, ma mi salutasse semplicemente con un sorriso... Quel sorriso che a me piaceva tanto tirargli fuori, perchè veniva dal cuore... Un sorriso che sapeva rendermi felice più di ogni altra cosa. E se adesso sorrido è perchè so che devo sempre farlo perchè, una Laura triste, non la vuole nessuno...

Post più recente Post più vecchio Home page