Blogger Template by Blogcrowds

Il profumo del Natale

Se c'è un periodo dell'anno che adoro, potete star certi che è proprio dicembre. Adoro buttarmi tra la gente, vedere le vetrine ricolme di oggetti e scegliere i regali pensando al sorriso che potranno mostrarmi coloro che li riceveranno. Adoro impacchettare il tutto usando carta tipicamente natalizia e arricciare fiocchi rosso-dorati. In questo periodo, tutto è diverso, magico. E' come se nell'aria aleggiasse quel profumo umido e pungente così tipico dell'inverno miscelato a quello dolce dei biscotti glassati, dei canditi e del cioccolato (o forse sono solo io a saperne, dopo il quantitativo industriale di praline prodotte quest'anno). Ed è bello vedere le luminarie cantare in un coro di piccole luci -che quasi paiono stelle- anche in un paese così piccolo come il mio. Ed è incredibile che sia già passato un altro Natale. Quest'anno è stato così rapido e silenzioso -un po' come me, quando ritorno a casa ad orari indegni ed entro in punta dei piedi per non svegliare i miei genitori- da lasciarmi con l'amaro in bocca. La cosa più triste è che mi sto rendendo conto che, man mano che cresco, il Natale sta perdendo la sua magia, almeno per me. Non riesco a essere più come la bambina di un tempo che attendeva Babbo Natale ed era elettrizzata al solo pensiero di scartare i regali. Forse, perchè mi sono resa conto che mi piace più farli che riceverli. O forse, perchè mi sono resa conto che ho già tutto quello che voglio. O quasi. Ma, in fondo, mi piace pensare che Babbo Natale mi abbia già fatto il suo regalo. Anzi, tre. Il primo è stata un'idea (oltre a lui, credo che dovrei ringraziare anche Stephanie Meyer e il suo "Twilight" che amo con tutto il cuore), il secondo consiste in un'occasione che mi è piovuta addosso per caso e che non voglio sprecare, infine il terzo... Beh, il terzo si tratta di un sogno. Un sogno che ho fatto proprio la notte di Natale. Non so se questo abbia un significato particolare, ma inizio a temere che mi abbia mostrato ciò che desidero veramente. E se davvero così fosse, allora potrei spiegarmi molte cose. Cose che la paura e l'orgoglio non mi faranno mai ammettere e, tutto sommato, va bene anche così.

4 commenti:

26 dicembre 2008 21:36  

Buone Feste Laura!!!!



lalù

26 dicembre 2008 21:37  

Tantissimi auguri di Buon Natale anche a te, Lalù! ^__^

26 dicembre 2008 23:55  

Inseguii il tuoo sognoooo!

Smuack Lauraaaaa, avere dei sogni è fantastico, aiutano a vivere senza osservare e basta e lo insegna anche la nonna Gargoyle del Gobbo di Notre Dame!
Buon Natale Lauretta

ti abbracciooooooo

27 dicembre 2008 00:59  

Lo farò senz'altro, Cammy! Fosse l'ultima cosa che faccio, lo giuro. Sto approfittando delle vacanze natalizie per documentarmi a fondo per scrivere un racconto degno di questo nome.
Buon Natale anche a te! Un bacione! <3

Post più recente Post più vecchio Home page